rom completo o ridotto

Meglio un ROM Completo o Ridotto?

Vi sono diverse teorie a favore e contro del ROM completo e del ROM ridotto ma il concetto che ancora a molti aspiranti atleti sfugge è quello di mobility e quanto essa sia importante nell’eseguire correttamente qualsiasi esercizio.

Ricordo che quando misi piede per la prima volta in palestra, non avevo la minima idea di quanto fosse essenziale il tempo di recupero tra una serie ed un’altra. Ne avevo ben capito come fare per utilizzare una respirazione adeguata allo svolgimento dell’allenamento.

Alla stessa maniera, credo sia essenziale interrogarsi su quanto sia utile possedere una buona mobilità articolare e quanto, questa, sia essenziale per l’efficacia dell’esercizio.

Se non abbiamo una discreta mobilità articolare (prima ancora di possedere i migliori integratori per la crescita muscolare o i migliori attrezzi per l’allenamento) l’esecuzione di uno squat o di qualsiasi esercizio upper body potrebbe risultare inefficace, se non addirittura pericoloso; poiché potremmo andare incontro a stiramenti o strappi muscolari.

La corretta esecuzione di un movimento o la mobilità articolare dipendono dall’ elasticità della Miofascia che è il tessuto connettivo che va a rivestire la muscolatura del nostro corpo.

Più rigida sarà la Miofascia, più avrai difficoltà a svolgere correttamente l’esercizio, avvertendo dolore e riducendo il R.O.M.

Importanza della Mobility Training ed Esecuzione di Movimento

Più si capisce l’importanza di dedicare tempo alla mobility e più progressi si faranno nell’esecuzione degli esercizi, nei diversi movimenti in torsione durate la posa sul palco.

Quindi, il mo consiglio è quello di dedicare un periodo di tempo al mobility training proprio per aumentare il ROM.

Ti lascio un video che può aiutarti a svolgere il workout dedicato al mobility training:

 

ROM Completo MITO o Realtà?

Fino ad ora, ti ho mostrato la teoria a favore del ROM completo ma sono pronto anche a dirti il contrario…

Il ROM completo rende parzialmente inefficace lo svolgimento di alcuni esercizi. Questo accade perché viene a mancare la resistenza che coinvolge la muscolatura durante l’esecuzione di squat per i glutei >> per farti un esempio benale.

Se hai perfezionato la tecnica dello squat ti sarai reso conto che quando vai a completare l’estensione dell’anca con la retroversione del bacino, andrai a perdere inesorabilmente la resistenza sia sui glutei e sul quadricipite.

In questo caso valutando l’obbiettivo e il caso,  potrebbe essere utile fermare il movimento prima che la resistenza si azzeri a carico del ginocchio, tagliando fuori i “periodi morti” del movimento. 

Ecco un Video d’esecuzione con ROM ridotto: